Il „tradimento“vacanziero di Angela M.

Ischia addio. Dopo molti anni, la cancelliera Angela Merkel ha deciso di “tradire” l’isola italiana per trascorrere, con il marito, le vacanze pasquali a La Gomera, nell’arcipelago delle Canarie.

Non si conoscono i motivi della scelta della Merkel, certamente avrà avuto voglia di cambiare luogo, per tornare peraltro ad un antico amore: a La Gomera aveva trascorso già diversi periodi di relax nel recente passato. Ma cosa ha in più di Ischia la seconda più piccola isola delle Canarie? Impossibile fare paragoni, sono molto diverse tra loro. Ma l’isola spagnola vanta soprattutto una natura incontaminata, selvaggia, poco facile, se vogliamo. Non ci sono o quasi spiagge, le poche che si trovano sono piuttosto piccole, sabbia nera o sassi. Dominano le montagne ed i pendii scoscesi, ideali per trekking ed impegnative passeggiate. In passato, La Gomera era conosciuta – in Germania, in Gran Bretagna e nella Scandinavia, donde proviene tradizionalmente il suo turismo, praticamente assenti gli italiani – come l’isola degli hyppies. Delle numerose e pittoresche colonie di allora, figli dei fiori che vivevano a contatto con la natura nella numerose grotte naturali in riva all’oceano, sono tuttora rimaste alcune decine di simpatici irriducibili.

La Gomera ha un mini-aeroporto, con uno splendido, quanto sovradimensionato terminal, quasi sempre deserto, perché lo scalo è servito da due soli voli al giorno, operati da un piccolo turboelica che fa la spola con Gran Canaria. Bell’esempio di spreco di danaro pubblico, in verità. All’isola i turisti arrivano perlopiù con il traghetto da Tenerife, ma ovviamente non possono essere moltissimi. Di fronte a solo 20 mila abitanti fissi, per gli ospiti ci ci sono appena 10 mila posti letto e lo scorso anno i turisti sono stati in totale 90 mila. Per fare un confronto: nella vicina Tenerife hanno trascorso le loro vacanze 5 milioni di persone!

La Merkel ha alloggiato nell’unico vero grande albergo dell’isola. Un complesso molto bello, realizzato dal magnate norvegese dei traghetti, Fred Olsen, che è diventato una potenza economica delle canarie, a picco sull’oceano Atlantico. Peccato che abbia una cucina piuttosto scadente. Parliamo per esperienza diretta….Il complesso, immerso in un meraviglioso giardino tropicale e con un annesso bellissimo campo da golf, domina un grazioso paesino, Playa de Santiago, con un romantico porticciolo e qualche discreto ristorantino. Ma quanto a bellezza, Sant’Angelo è, francamente, tutta un’altra cosa! Anche l’hotel del noto centro termale di Ischia dove la Merkel e suo marito erano soliti soggiornare sorge peraltro in una posizione stupenda, con vista mozzafiato. E per quel che riguarda la gastronomia, Ischia e Sant’Angelo danno i punti, di gran lunga, ai pur bravi cuochi delle Canarie. Certamente la cancelliera avrà trascorso a La Gomera felici meritate, vacanze. MA speriamo le sia venuta anche un po’di nostaliga per l’Italia.

Kommentar verfassen

Trage deine Daten unten ein oder klicke ein Icon um dich einzuloggen:

WordPress.com-Logo

Du kommentierst mit Deinem WordPress.com-Konto. Abmelden /  Ändern )

Google Foto

Du kommentierst mit Deinem Google-Konto. Abmelden /  Ändern )

Twitter-Bild

Du kommentierst mit Deinem Twitter-Konto. Abmelden /  Ändern )

Facebook-Foto

Du kommentierst mit Deinem Facebook-Konto. Abmelden /  Ändern )

Verbinde mit %s