Panicale: anche l’olio tra i gioielli

E’una delle località italiane preferite dai tedeschi, anche se non è certo un luogo di turismo di massa: Panicale, splendido borgo di origine medievale, al culmine di una collina che domina il Lago Trasimeno, in Umbria. Da anni numerose famiglie tedesche possiedono una un appartamento nel suggestivo centro storico o casali nella campagna circostante. Alcuni anni fa, Panicale venne scelta anche come Location per un telefilm di successo, Italien im Herzen, con l’attrice Barbara Wüssow. I tedeschi, insieme con scandinavi, inglesi e olandesi ed americani formano una vera e propria comunità internazionale, che regolarmente si ritrova particolarmente numerosa non solo nei periodi tradizionali di vacanza. Nella scorsa estate Lufthansa ha istituito un collegamento aereo diretto tra Monaco e l’aeroporto di Perugia-Assisi, che dista una quarantina di minuti da Panicale.

Ad attrarre i visitatori, stranieri ma anche italiani, non è soltanto la bellezza del borgo, molto ben tenuto, sia pur sempre originale e non “rifatto”, ma sono anche i prodotti del suo splendido circondario. L’olio ed il vino sopra tutti. L’Umbria è da sempre tar i principali produttori olio e vino in Italia, e negli ultimi anni i suoi prodotti si sono affermati e sempre più continuano ad affermarsi anche all’estero. Prodotti he quest’anno sono stati valorizzati un una manifestazione di nuovo genere “Pan’Olio”,

dedicata alla presentazione dell’Olio Extravergine d’Oliva dei produttori del Lago Trasimeno ma anche dei migliori sapori umbri.

Non una sagra di quelle tradizionali, con grandi tavolate ed abbuffate di salumi e porchette, ma un originale percorso di degustazione realizzato in una decina di suggestivi spazi (normalmente usati dagli abitanti del paese come cantine o depositi, e da loro messi gratuitamente a disposizione della manifestazione) lungo le caratteristiche stradine del borgo antico.

Piccoli produttori locali hanno fatto degustare a tutti i visitatori il proprio “oro verde”. Ma anche i vini della zona, rossi e bianchi. Finalmente, dopo un 2014 che è stato archiviato come l’”annus horribilis” dell’olio italiano, la raccolta delle ulive 2015 è stata particolarmente favorevole in termini di qualità, vista la calda estate appena trascorsa. La conferma si è avuta proprio dalle prime spremiture dell’olio del Trasimeno che distingue per i buoni profumi, il gusto fruttato, leggero con la giusta armonia tra amaro e piccante, gustate dai numerosi visitatori di Pan’Olio.

Kommentar verfassen

Trage deine Daten unten ein oder klicke ein Icon um dich einzuloggen:

WordPress.com-Logo

Du kommentierst mit Deinem WordPress.com-Konto. Abmelden /  Ändern )

Google Foto

Du kommentierst mit Deinem Google-Konto. Abmelden /  Ändern )

Twitter-Bild

Du kommentierst mit Deinem Twitter-Konto. Abmelden /  Ändern )

Facebook-Foto

Du kommentierst mit Deinem Facebook-Konto. Abmelden /  Ändern )

Verbinde mit %s